Informazione per le lingue usate sulla homepage

Per la lingua scelta sono disponibili soltanto le informazioni per il settore “agricoltura”. Procedendo con la lingua desiderata si aprono automaticamente le pagine per l’ ”agricoltura”. Tutte le altre informazioni sono disponibili in lingua inglese e tedesca sulla home page globale.

continue back to alzchem global

Peperone

Peperone di qualità con la Calciocianamide

• Nutrizione azotata efficace ed equilibrata
• Calcio facilmente assimilabile
• Piante più resistenti su un terreno più sano
• Riduce il marciume apicale e la maculatura

Nutrizione azotata efficace ed equilibrata

Il peperone è una pianta molto sensibile alla nutrizione azotata. Carenze in azoto ne possono arrestare la crescita, l’eccesso, invece, può provocare un'elevata vigoria, la colatura dei fiori e un’accentuata scalarità di maturazione. L’apparato radicale piuttosto scarso espone la pianta maggiormente agli effetti negativi di squilibri termini ed idrici. La nutrizione azotata con la Calciocianamide è in linea con le esigenze in azoto del peperone. L'azione dell'azoto prevalentemente ammoniacale favorisce la formazione di un apparato radicale ben sviluppato ed evita gli effetti negativi di carenze ed eccessi nella nutrizione azotata.

 

Calcio facilmente assimilabile

La coltura del peperone richiede rilevanti apporti di calcio. Squilibri metabolici di questo mesoelemento possono determinare marciumi apicali dei frutti e la maculatura fisiologica. Ciò vale in particolar modo per i frutti maturi che vengono raccolti più tardi rispetto a frutti verdi. La calciocianamide apporta del calcio in gran parte idrosolubile facilmente assimilabile dalle piante per via xilematica e contribuisce così in maniera determinante ad ottenere un raccolto altamente qualitativo.

 

Piante più resistenti su un terreno più sano

La Calciocianamide è in grado di condizionare il terreno e le piante in modo da favorire un ambiente ideale per la loro crescita e per il loro stato di salute. L’azoto a lento effetto e l’apporto di calcio - in gran parte solubile in acqua - contribuiscono ad un migliore stato di salute della coltura. Si può notare che alcune malattie sono meno presenti dove viene usata regolarmente la Calciocianamide.

 

Riduce il marciume apicale e la maculatura

Le cause principali di queste fisiopatie sono da ricercare negli squilibri metabolici del calcio, negli squilibri idrici e spesso nell'eccesso di azoto a disposizione delle piante. La calciocianamide non solo apporta del calcio disponibile alla nutrizione delle piante, ma favorendo un apparato radicale ben sviluppato ed una nutrizione azotata equilibrata crea le migliori premesse per contrastare queste fisiopatie.

 

Tecnica applicativa per il peperone
Dosaggio

400 - 500 kg/ha (= 80 - 100 kg N/ettaro)

Periodo

8 -10 giorni prima del trapianto

Altre indicazioni

Possibilmente interrare la Calciocianamide a 5 - 7 cm. Tenere il terreno leggermente umido i primi giorni dopo la distribuzione.

Attenzione

Prima dell’uso della Calciocianamide leggere attentamente tutte le informazioni evidenziate sulla confezione e disponibili in rete sotto: www.calciocianamide.com/it